News‎ > ‎

Aggiornamento sulle FET - Flagship

pubblicato 18 ott 2011, 06:59 da FuturICT Italia   [ aggiornato in data 18 ott 2011, 07:08 ]
Cari Colleghi

vi scrivo per informarvi circa gli sviluppi relativi ai criteri di selezione e ai meccanismi di finanziamento delle FET Flagship. 

Per quanto riguarda i primi, l'orientamento attuale della Commissione Europea, stando alle parole di Wolfgang Boch, Capo dell'Unità FET - Proactive, è quello di procedere alla selezione di 2 Flagship fra i 6 pilots esistenti (FuturICT, Graphene, Guardian Angels, Human Brain, ITFOM, RoboCom), sulla base dei criteri di eccellenza scientifica, grado di coesione del consorzio, impatto sulla società civile (partneriato industriale e stakeholder), nonché matching funds da parte degli stati membri. Per assicurare quindi sia la vittoria del nostro progetto, sia un buon piazzamento dell'Italia al suo interno nel caso che esso vinca, è essenziale ottenere l'impegno finanziario del nostro governo e delle aziende che ci supportano (si veda la lista nel nostro sito
http://www.futurict.it/supporting-futurict---italia---private . A questo proposito, lo Steering Committee  dell'Hub Italiano sta svolgendo un lavoro capillare con i supporter, ma è essenziale che tutti i membri italiani di FuturICT si attivino per ottenere un impegno specifico dai propri partner industriali e/o istituzionali a contribuire al progetto, con contributi in-cash o in-kind.

Sui meccanismi di finanziamento, l'orientamento emergente è quello di distinguere (a) una fase cosiddetta di ramp-up, che andrà dal momento in cui le due Flagship verranno selezionate all'entrata in vigora dl prossimo Programma Quadro, e (b) una fase definitiva che si svolgerà durante il prossimo Programma Quadro. La prima fase comprenderà i primi due o tre anni di avvio dei Progetti, che faranno ancora parte dell'attuale Programma Quadro. Gli strumenti per finanziare questa fase transitoria non potranno che essere quelli previsti dall'attuale Programma Quadro. 

Nella prima fase, la CE finanzierà sia l'attività di coordinamento delle Flagship sia la loro attività di ricerca attraverso una CP-CSA per progetto, ossia un'azione coordinata più un grande Progetto Integrato. Inoltre, poichè la CE vuole costringere gli stati membri a co-finanziare le Flagship, alla CP-CSA verranno affiancate una o più ERANET +, che prevedono un co-finanziamento in cash al 66% da parte degli Stati Membri e al 33% da parte della CE. Siamo tutti consapevoli dei rischi, delle farraginostà e dell'inadeguatezza delle ERANET come strumenti di finanziamento della ricerca. Naturalmente, ci aspettiamo tutti che la quota destinata alla CP-CSA sia nettamente superiore alla quota destinata alle ERANET, ma le notizie in proposito sono alquanto vaghe. 

E' evidente comunque che l'Italian Hub debba partecipare a tutti i bandi, ma soprattutto alla  CP-CSA, sia nel coordinamento che nel progetto integrato.  

Seguiranno a breve ulteriori informazioni circa il progetto e il prossimo meeting dell'Ialian Hub.

Grazie a tutti per l'attenzione 

Rosaria Conte

FuturICT Italian Hub - Steering Committee